Indonesia (Alor)

In Breve

L’arcipelago di Alor è situato tra il Mar di Flores e quello di Sawoe e rappresenta l’ultima frontiera turistica in Indonesia. Alor e Pantar sono le due isole maggiori e lo stretto che le separa è un’attrazione per subacquei a livello mondiale.
Per molto tempo quest’area è stata considerata troppo remota mentre ora Alor e la sua capitale, Kalabahi, sono più semplici da raggiungere grazie ai voli domestici indonesiani. I visitatori arrivano da Denpasar (Bali)  via Kupang, la capitale del West Timor.
Il clima ad Alor è (...)

Alor Indonesia
Alor Indonesia
Alor Indonesia
Alor Indonesia
Alor Indonesia
Alor Indonesia
Alor Indonesia
Alor Indonesia
Alor Indonesia
Alor Indonesia
Alor Indonesia
Alor Indonesia
Alor Indonesia
Alor Indonesia
Alor Indonesia
Alor Indonesia

località e prodotti

resort
crociere
tour
preventivo
mappa

Introduzione

Clima: Ci sono due stagioni distinte: quella umida e quella secca. Da fine marzo a settembre i monsoni orientali assicurano bel tempo, mentre da dicembre a circa metà marzo, il clima è caratterizzato dalle piogge portate dai monsoni occidentali, piogge tuttavia di carattere monsonico quindi di breve durata per poi far riapparire il sole. Le temperature durante la stagione delle piogge sono piacevoli, tra i 21 ed i 33°C. Le maggiori precipitazioni si hanno a dicembre e gennaio, quando l’umidità è del 75-100%.
Formalità : passaporto con validità di almeno 6 mesi e pagamento del visto indonesiano (per i cittadini itialiani ottenibile in aeroporto) USD 35,00 a persona
Vaccini : nessuno obbligatorio
Fuso orario : +8 ore
Lingua : inglese ed indonesiano
Moneta : rupia indonesiana (1 EURO equivale a circa 15.000 Rupie)
Tasse di uscita dal paese da pagarsi in aeroporto: da 150.000 a 200.000 rupie in base all’aeroporto di partenza (soggette a modifica senza preavviso)
Elettricità : 220 v, prese americane

Tutte le informazioni aggiornate sull'INDONESIA possono essere anche reperite sul sito www.viaggiaresicuri.it . Clicca qui per tutti i dettagli (servizio a cura del Ministero Affari Esteri)

Scheda Tecnica

L’arcipelago di Alor è situato tra il Mar di Flores e quello di Sawoe e rappresenta l’ultima frontiera turistica in Indonesia. Alor e Pantar sono le due isole maggiori e lo stretto che le separa è un’attrazione per subacquei a livello mondiale.
Per molto tempo quest’area è stata considerata troppo remota mentre ora Alor e la sua capitale, Kalabahi, sono più semplici da raggiungere grazie ai voli domestici indonesiani. I visitatori arrivano da Denpasar (Bali)  via Kupang, la capitale del West Timor.
Il clima ad Alor è particolarmente piacevole: i mesi da aprile ad ottobre sono caratterizzati da un clima secco e le notti sono spesso fresche per cui acclimatarsi è piuttosto semplice. Grazie inoltre a questa temperatura anche i Mosquitos sono poco presenti per gran parte dell’anno (durante la stagione delle piogge che va da dicembre alla fine di febbraio, è consigliabile portare con sé dei repellenti per le zanzare).
Il governo locale sta attuando dei piani di sviluppo per un turismo ecosostenibile così da sfruttare le potenzialità del parco marino di Alor cooperando con le comunità locali e cercando di proteggere il patrimonio sottomarino di quest’area.
Per questo motivo nello stretto di Pantar non vengono praticate tecniche di pesca invasive ma esclusivamente tecniche tradizionali così da evitare il danneggiamento della barriera corallina. 
Inoltre una parte del ricavato dei centri diving viene utilizzato per il progetto di conservazione di quest’area: lo stretto di Pantar è già stato riconosciuto come zona protetta ed è in corso un processo per farlo divenire parco nazionale.

Immersioni

Alor è una meta ricca di sorprese ed eccellente per il diving!
Frequenti sono gli incontri con i Mola Mola, squali volpe, squali martello, balene oltre a pesci napoleone, squali di barriera, tartarughe, barracuda, aquile di mare, cernie giganti e tonni.
Oltre all’abbondanza di fauna marina questi fondali presentano anche splendide formazioni coralline e rocciose con una ricca varietà di coralli molli e duri. Anche gli amanti della macro non resteranno delusi: Pura Island è la casa dei mandarin fish ma qui si possono vedere anche i cavallucci marini pigmei oltre a murene, frog e pipe fish; a sud di Pantar invece l’acqua è più fresca e qui si possono ammirare splendidi nudibranchi che vivono sul reef ricoperto di coralli molli.
Un altro sito degno di nota è quello di Ternate dove tra caverne e pareti i divers potranno osservare il passaggio di banchi di fucilieri e tonni.
In alcuni siti e in particolare all'interno della stretto tra Pantar e Pura Island, la corrente può essere abbastanza forte ma le immersioni si possono pianificare in base alle maree in modo da ottenere condizioni migliori, ovviamente sempre in assoluta sicurezza, assistiti da personale qualificato e professionale.
La temperatura media dell'acqua è di circa 28 ° C tutto l'anno. Nel sud dello stretto diventa spesso più fredda (24-25 ° C) ed è possibile incontrare in profondità alcune correnti sotto i 20C °. Normalmente una muta integrale 3 o 5 mm è sufficiente.