Sudan

In Breve

Il Sudan è probabilmente l'area del Mar Rosso che offre le maggiori sensazioni di avventura.
Una tra le mete subacquee più ambite, più interessanti e ricche di soddisfazioni al mondo. La flora e la fauna qui presenti sono eccezionali e uniche per varietà e quantità. Adatte anche ai subacquei più esigenti.
Il collegamento per Port Sudan è previsto con voli via Dubai.
 

sudan
sudan
sudan
sudan
sudan
sudan
08
DSC_1262
sudan3
sudan
sudan

località e prodotti

resort
crociere
tour
preventivo
mappa
pag dedicata immersioni

Introduzione

Clima : secco e caldo tutto l’anno; torrido da giugno a settembre. La temperatura dell'acqua si mantiene intorno ai valori di 26-28 gradi nei mesi primaverili, per scendere in pieno inverno di qualche grado e diventare invece più calda d'estate. 
Formalità : passaporto con validità minimo 6 mesi dalla data di rientro. Non deve riportare timbri di Israele. Richieste 2 pagine libere affiancate. Visto Sudanese da pagare in loco (Dollari 115,00)
Vaccini : nessuno obbligatorio. Consigliabile portare con sè medicinali di primo soccorso data la scarsa reperibilità in loco.
Fuso orario : + 2 ore in inverno, + 1 ora in estate
Lingua : inglese ed italiano sulle barche
Moneta : dinaro sudanese; i pagamenti in loco possono essere effettuati in dollari o euro
Tasse locali sudanesi: 177,00 Euro da pagare in loco per crociere di una settimana e 249,00 Euro per crociere bisettimanali
Elettricità : 220 v

Tutte le informazioni aggiornate sul SUDAN possono essere anche reperite sul sito www.viaggiaresicuri.it . Clicca qui  per tutti i dettagli (servizio a cura del Ministero Affari Esteri)

Scheda Tecnica

Il Sudan è probabilmente l'area del Mar Rosso che offre le maggiori sensazioni di avventura.
Una tra le mete subacquee più ambite, più interessanti e ricche di soddisfazioni al mondo. La flora e la fauna qui presenti sono eccezionali e uniche per varietà e quantità. Adatte anche ai subacquei più esigenti.
Il collegamento per Port Sudan è previsto con voli dall'Italia via Dubai.
L'ultimo giorno dopo lo sbarco dalla crociera, tempo permettendo, sarà possibile effettuare un'escursione a Suakin, l'antica Venezia del Mar Rosso, di cui oggi restano solamente le rovine. Si tratta di un luogo unico per il suo fascino...un'antica città portuale le cui case furono costruite con mattoni ricavati dal corallo e che sono ora completamente disabitate, fatta eccezione per il guardiano che vi accoglierà all'ingresso del villaggio. Sulla strada per Suakin avrete modo di ammirare il paesaggio desertico circostante, i cammelli che lo abitano e le tende dei beduini che ancora oggi mantengono intatti i loro usi e costumi tradizionali.

Immersioni

Centinaia di varietà di coralli e pesci sono presenti nei fondali del Sudan. I pelagici sono di casa: martelli, squali di barriera e squali oceanici si alternano a barracuda, mante, aquile di mare, tartarughe. Impressionante la varietà dei pesci di barriera.
Questi sono solo alcuni dei siti più conosciuti:
SHA'AB RUMI PUNTA SUD
Una delle più esaustive e complete immersioni di questo mare. La punta Sud è l'estrema propaggine del reef di Sha'ab Rumi, reef dove Cousteau organizzò l'esperimento del Precontinente II. La parete scende per una ventina di metri per continuare in un pianoro che è una delle meraviglie subacquee data l'abbondanza di vita sottomarina. Durante l'immersione si assiste inoltre ad un continuo passaggio di pesce pelagico: barracuda e squali di barriera (pinna bianca e grigio) oltre a branchi di martello che a volte arrivano a 20-30 esemplari.
SHA'AB RUMI - Resti di Precontinente II
All'interno del grande reef si apre una laguna dove è quasi assicurato l'incontro con i delfini. Appena fuori dalla pass si trovano i resti del Precontinente II, spedizione effettuata da Cousteau nel 1963 durante la quale si sperimentò il soggiorno prolungato di subacquei sott'acqua con allestimento di uno speciale "villaggio". Naturalmente tutti i resti di queste strutture sono ormai ricoperti da incrostazioni e da formazioni coralline che rendono magica l'atmosfera ed attirano una gran quantità di pesci di barriera e sporadicamente anche squali.
SANGANEB PUNTA SUD
Si tratta di un reef in mare aperto che rappresenta anche l'imbocco del canale che conduce a Port Sudan ed è perciò sormontato da un faro abitato da 3 guardiani che sono sempre ben felici di scambiare due parole con i turisti ed accoglierli all'interno del faro. Sorpassando la prima parte di reef affiorante la parete esterna precipita in profondità ed è ricoperta da una delle più fitte foreste di alcionari di tutto il Mar Rosso, oltre a grotte ed anfratti abitati da cernie e famiglie di corvine. Si arriva poi ad un pianoro sabbioso sui 20 metri dove è facile scorgere un grande banco di barracuda e grossi pesci pappagallo, oltre ad ammirare dei piccoli pinnacoli che sono habitat di crostacei e piccoli pesci. In quest'acquario naturale si assiste anche ad un passaggio costante di squali grigi o di squali martello scendendo più in profondità.
WINGATE REEF (Relitto dell'Umbria)
Si tratta di uno dei relitti più famosi al mondo, anche per la sua storia. Fece il suo ultimo viaggio carica di materiale bellico destinato alle truppe italiane dell'Africa Orientale. Per evitare il controllo da parte della marina inglese, che conosceva il potenziale carico trasportato, il capitano diede segretamente l'ordine di affondare la nave, cogliendo di sorpresa gli inglesi che nulla potevano fare per evitare l'accaduto. Nessuno ha mai toccato il suo carico esplosivo, tuttora ben impilato nelle stive. Data la profondità non eccessiva, compresa tra pochi metri ed un massimo di 40, il relitto si riesce a visitare anche in una sola immersione seppur una visita approfondita anche degli interni richiede più tempo a disposizione.