CROCIERE TUBBATAHA REEF & APO REEF & VISAYAS

In Breve

Esattamente al centro del Mare di Sulu, a metà strada fra l’Isola di Palawan e le Visayas si trova il Parco nazionale marino di Tubbataha Reef. Misura 99.600 ettari ed è formato da due atolli corallini separati da un canale largo 8 km : l’Atollo Nord Tubbataha e l’Atollo Sud Tubbataha che ospitano una sorprendente quantità e varietà di reef tropicali, di tartarughe e grosso pelagico (mante e aquile di mare, squali di barriera pinna bianca e pinna nera, squali nutrice, squali chitarra, leopardo e martello frequentano (...)

Tubbataha Reef
Tubbataha Reef
Tubbataha Reef
Tubbataha Reef
Tubbataha Reef
Tubbataha Reef
Tubbataha Reef
Tubbataha Reef
Tubbataha Reef

Prodotti

resort
crociere
tour
preventivo
mappa

Descrizione

Esattamente al centro del Mare di Sulu, a metà strada fra l’Isola di Palawan e le Visayas si trova il Parco nazionale marino di Tubbataha Reef. Misura 99.600 ettari ed è formato da due atolli corallini separati da un canale largo 8 km : l’Atollo Nord Tubbataha e l’Atollo Sud Tubbataha che ospitano una sorprendente quantità e varietà di reef tropicali, di tartarughe e grosso pelagico (mante e aquile di mare, squali di barriera pinna bianca e pinna nera, squali nutrice, squali chitarra, leopardo e martello frequentano abitualmente queste acque). Non mancano poi tonni, sgombri, cernie giganti e Napoleone mentre banchi di Jack fish e Snappers si riuniscono sulle pareti ed eleganti barracuda sorvegliano la scena.

Uno studio che mira alla conservazione internazionale ha confermato quello che gli scienziati hanno a lungo ipotizzato, cioè che si tratta di un vivaio per pesci e larve di corallo che popolano il triangolo Sulu-Sulawesi – un’area che non solo copre i territori di pesca più importanti e produttivi delle Filippine ma che si estende così a sud da interessare anche la Malesia e l’Indonesia.
Questo tessuto sommerso è così importante per l’equilibrio dell’eco-sistema sottomarino che l’UNESCO lo ha dichiarato patrimonio dell’umanità fin dal 1993.
Nel 1998, il precedente Presidente delle Filippine Fidel Ramos, lui stesso abile subacqueo, creò la commissione Tubbataha e una stazione attrezzata con radar, presidiata da zelanti guardia-parco, che sorvegliano tuttora il parco 24 ore su 24 e 7 giorni su 7.

Diversi fattori contribuiscono a preservare questo gioiello sottomarino e a mantenerlo in condizioni quasi intatte, come ad esempio la convergenza di correnti, che costantemente portano una straordinaria quantità di sostanze nutrienti e di acqua pulita, necessari ad una sana barriera e ai suoi abitanti. Il fatto di essere la più grande e quasi l’unica struttura nel mezzo di una vasta estensione di oceano garantisce salutari afflussi di visitatori pelagici, in cerca di cibo e altri servizi, che una comunità sottomarina può fornire.

Il fatto di essere distante quasi un centinaio di miglia marine dal porto più vicino, e di essere accessibile soltanto per mezzo di imbarcazioni presidiate, che accedono al parco soltanto in condizioni atmosferiche ottimali. Un ristretto corridoio temporale compreso tra marzo inoltrato e i primi di giugno, quando il mare è calmo (e la visibilità migliore che durante tutto il resto dell’anno) e il cielo è limpido costituisce il periodo migliore ed unico per i subacquei per visitare il parco. I forti venti e le condizioni avverse durante il resto dell’anno fanno da deterrente sia per le incursioni autorizzate nel parco, che per quelle non autorizzate e permettono alla barriera di ristabilirsi nel suo naturale stato di rigenerazione.

Mante e aquile di mare, squali di barriera pinna bianca e pinna nera, squali nutrice, squali chitarra, leopardo e martello frequentano abitualmente queste acque. Banchi di Jack fish e Snappers si riuniscono sulle pareti mentre eleganti barracuda sorvegliano la scena.
Non mancano poi tonni, sgombri, cernie giganti e Napoleone.
Il fondale varia dal dolce pendio a ripide pareti con oltre 900 metri di profondità!! Questo, unito alla spettacolare esplosione di vita e di colore del fondale, fanno di questa un'esperienza assolutamente indimenticabile.
  Le proposte sulle Filippine di Nosytour sono patrocinate dall'Ente Nazionale per il Turismo delle Filippine WOWPHILIPPINES


 

Immersioni

Il tuo sogno immergerti in uno dei posti più belli del mondo? Vorresti incontrare mante, squali balena e squali martello? Visitare relitti della seconda guerra Mondiale? O vedere cavallucci marini pigmei, seppie Flamboyant, pesci rana e ghostpipefish?
Grazie agli itinerari proposti dalle diverse barche da crociera sarà possibile!
Anche i subacquei più esigenti rimarranno stupiti dalle meraviglie che si possono trovare nelle acque Filippine: un arcipelago di 7.107 isole e isolette tropicali circondate da acque blu che vantano una delle più ricche vite marine sulla terra, seconda solo all’ Indonesia.. Solo 2000 di queste isole sono abitate, e circa 2500 di loro non hanno nemmeno un nome
Le Filippine sono bagnate dal Mare Cinese Meridionale, dall’Oceano Pacifico a sud dal Mare di Celebes ad est e dal mare delle Filippine, dove si trova una delle fosse più profonde al mondo (10.500 mt di profondità)
Grazie alle coste frastagliate, ai porti naturali, alle spiagge di sabbia bianchissima e alle foreste lussureggianti, grotte, cascate e montagne, le Filippine sono conosciute come un paradiso terrestre.