Crociere Sud Egitto

In Breve

Sicuramente il modo migliore per conoscere il Mar Rosso ed i suoi rinomati fondali è attraverso una crociera subacquea. Le imbarcazioni da noi proposte sono tutte di categoria Superior, ma su richiesta possiamo proporre anche barche Luxury. Questo significa la massima comodità oltre al comfort di avere aria condizionata in cabina e servizi privati a disposizione. (...)

marsa alam
marsa alam
marsa alam
marsa alam
marsa alam
marsa alam

Prodotti

resort
crociere
tour
preventivo
mappa

Descrizione

Sicuramente il modo migliore per conoscere il Mar Rosso ed i suoi rinomati fondali è attraverso una crociera subacquea. Le imbarcazioni da noi proposte sono tutte di categoria Superior, ma su richiesta possiamo proporre anche barche Luxury. Questo significa la massima comodità oltre al comfort di avere aria condizionata in cabina e servizi privati a disposizione.

Itinerari

ITINERARIO ST. JOHN REEF - Partenza da Hamata
Dal porto di Ras Qulan, navigando verso sud incontreremo l'immersione di Abu Kararim che insieme a Sha’ab Claudio sono vere e proprie cattedrali sommerse dove la luce proveniente dalla superficie crea magici scenari. A circa 4 ore di navigazione verso sud si trova il comprensorio di Saint John dove, una serie di spettacolari immersioni con differenti caratteristiche, soddisferanno le aspettative di tutti i subacquei. Tra queste meritano una particolare attenzione le immersioni di: Abili Kebir ed Erg Gaafar o Abili Seghir, splendidi reef che si inabissano verticali nel blu, habitat eccezionali per tutte le specie di coralli e pesci. Squali di tutte le specie e piccoli pesci convivono in questi acquari dai quali sarà impossibile staccarsi. Sha’ab Maharus è un reef circolare che si aggira in una immersione. Pareti rivestite da fitte forme coralline e la presenza di grosso pesce di passo: squali e tonni in particolare. All’estremità sud si trova Marsa Selmi, l’unico ancoraggio notturno. Risalendo verso nord si raggiungerà Dolphin Reef o Sataya, un esteso reef a ferro di cavallo al cui interno convivono famiglie di delfini stenelle. 6 miglia a nord si trova Sha’ab Maksur, un reef di forma allungata sulla cui punta nord si effettuerà una delle immersioni più affascinanti di tutta la crociera. Due terrazzi posti a 25 e 40 mt, offriranno l’opportunità di vedere quanto di meglio propone questo magico mare con una presenza massiccia di pesce pelagico, squali martello compresi. Sulla via del ritorno l’immersione sul relitto del Aka Tienstien, offrirà l’opportunità di una immersione inconsueta. Adagiato sulla parete del reef con la prua in superficie e la poppa a 12 mt sul fondo, arricchisce l’interesse per questo sito.

ITINERARIO BROTHERS'/ELPHINSTONE - Partenza da Galeb
L’itinerario Brothers - Elphinstone prevede l’imbarco presso il porto di Ghaleb e rappresenta uno degli itinerari più prestigiosi che si possono effettuare nel corso di una crociera settimanale. Dopo avere effettuato le immersioni della prima giornata nei reef di Marsa Shouna, nella serata la barca si dirigerà in direzione delle isole Brother’s che verranno raggiunte alle prime luci dell’alba. L’isola maggiore presenta un profilo piatto e allungato in direzione nord sud, ed è presente un faro costruito dagli inglesi nel 1880. Sulla punta Nord e sulla parete Ovest, si trovano due splendidi relitti rivestiti da coloratissimi alcionari: il Numidia affondato nel 1901 e l’Aida affondato nel 1957. La Small Brother situata 1 miglio a sud dell’isola maggiore, ha profilo piatto e forma circolare; circondata da un reef che dopo un primo gradino madreporico a 35 mt, cade verticale nel blu. Spettacolare l’immersione sulla parete Est rivestita da mastodontiche gorgonie e abbondanza di pesce pelagico. Nulla è precluso durante un’immersione in questi fondali. Terminato il tempo di permanenza alle Brother’s l’imbarcazioni rientrerà verso costa navigando per 60 miglia in direzione ovest. All’alba si raggiungerà Elphinstone reef, la barriera corallina più spettacolare della zona che si sviluppa sulla direttrice nord sud e garantisce 4 immersioni di altissimo livello. Elphinstone Nord è un pianoro a 25 mt che digrada sul secondo terrazzo posto a 45 mt di profondità con corrente quasi costante. Passaggio di pesce pelagico e branchi di squali martello. Le pareti Est e Ovest sono rivestite da moltitudini di alcionari, gorgonie e corallo nero. Forte concentrazione di pesce bentonico e di barriera. Le immersioni a Nord vengono effettuate in drift per concludersi sul versante sud del reef. Quella di Elphinstone Sud è un’immersione unica in quanto sotto il pianoro a 25 mt, la parete sprofonda nel blu fino a formare un enorme arco naturale che si apre a 55 mt di profondità offrendo uno spettacolo molto suggestivo. Presenza di squali, tonni e branchi di carangidi ma soprattutto sarà possibile imbattersi in curiosi esemplari di longimanus ormai stanziali sotto l’ormeggio.
Le immersione alle isole Brothers e a Elphinstone reef rappresentano per i subacquei quanto di più spettacolare si possa osservare sott’acqua in Mar Rosso.

ITINERARIO BROTHERS'/DEADALUS - Partenza da Galeb
Partendo dal porto di Hurghada o Galeb, si raggiungono le isole Brothers’, denominate in lingua araba “El Akawein” ovvero i fratelli, sono due microscopici isolotti situati in mezzo al Mar Rosso 68 miglia a sud est di Hurghada che s’innalzano da un abisso di oltre 500 metri. L’isola maggiore Big Brother presenta un profilo piatto e allungato esposta in direzione nord-sud, è sovrastata da un faro costruito dagli inglesi nel 1880. L’isola minore Small Brother è situata mezzo miglio a sud della maggiore, ha forma circolare ed è contornata da uno spettacolare reef che dopo un primo gradino madreporico a 35 mt, cade verticale nel blu. Nulla è precluso durante un’immersione in questi fondali. Due splendidi relitti completamente rivestiti da enormi alcionari, il Numidia affondato nel 1910 per impatto contro il reef, si è adagiato lungo la parete con il troncone di prua posto a 12 mt e la poppa a 80 mt di profondità. Il relitto dell'Aida II: era un vapore egiziano usato per il trasporto dei militari destinati al presidio dei fari dislocati in Mar Rosso, affondato durante una mareggiata il 16 dicembre 1957. Le due navi sono situate in corrispondenza della punta nord e sulla parete ovest della grande isola. La piccola isola, regala l’emozionante immersione sulla parete Est, rivestita da mastodontiche gorgonie. Proseguendo in direzione sud per circa 100 miglia si approda a Daedalus reef denominato in arabo Abu Kizan, una vera perla sperduta nel Mar Rosso dove un vecchio faro inglese costruito in concomitanza con quello delle Brothers, svetta sull’immenso zoccolo corallino. Il reef che raggiunge l'estensione di circa 400 mq, non è altro che un lembo dell'estremità superiore di un cratere vulcanico, attorno al quale si è formato un ampio atollo corallino. Al centro di questa grande barriera si è formata una piccola isola di fine sabbia sulla quale nei primi anni del 1900 gli inglesi vi hanno costruito un faro con le abitazioni per i faristi, che oggi costituisce l'elemento principale del paesaggio. Le immersioni potranno essere effettuate indistintamente su qualsiasi versante del reef, con l'opportunità di programmare numerosi itinerari, tutti interessanti facendo molta attenzione alle correnti. Il costone del versante ovest scende in diagonale fino a raggiungere un pianoro sui 30 metri di profondità, tappezzato da una foresta di gorgonie che s’innalzano per oltre 3 metri d'altezza; superato questo balcone naturale che si protende nel blu, si può iniziare a scendere lungo una parete verticale interamente ricoperta da alcionari, dove i pesci sono i padroni incontrastati dei fondali e dove è possibile effettuare qualsiasi tipo d’incontro. La parete sud si presenta, a sua volta, rivestita di alcionari bianchi ed enormi conformazioni madreporiche a terrazzi che danno la sensazione di trovarsi in un paesaggio lunare. Svariate sono le specie di pesci che hanno adottato questo habitat: moltitudini di coloratissimi pesci tropicali convivono con branchi di pesce pelagico come barracuda, carangidi, squali di scogliera, per finire con le imponenti sagome degli squali martello che si presentano inaspettatamente provenendo dal blu.
Requisiti minimi per crociere nel Parco Marino
Per tutte le crociere che prevedono un itinerario nel Parco Marino (Isole Brothers', Elphinstone, Dedalus Reef, Zabargad e Rocky Island) vengono obbligatoriamente richiesti i seguenti requisiti minimi: Brevetto Advanced e minimo 50 immersioni certificate sul loog-book.

NOTA BENE: Tutti gli itinerari possono subire variazioni determinate dalle condizioni meteo/marine