AMBON

In Breve

Ambon è un'isola di origine vulcanica situata nell’arcipelago delle Molucche. Morfologicamente l'isola è composta di due penisole montuose (Leitimor a sud e Hitoe a Nord) unite dall'istmo di Bagoeala. Sull'istmo sorge la cittadina di Ambon ,fondata dai Portoghesi nel 1521 per il commercio delle spezie e attualmente capoluogo della provincia delle Molucche. L’arcipelago delle Molucche è da considerarsi tra i più belli ed incontaminati di tutto il Mar di Celebes. Un soggiorno ad Ambon e in generale nelle Molucche è consigliato a tutt (...)

Ambon
Ambon
Ambon
Ambon
Ambon
Ambon
Ambon
Ambon
Ambon
Ambon
Ambon
Ambon

Prodotti

resort
crociere
tour
preventivo
mappa
pag dedicata

Descrizione

Ambon è un'isola di origine vulcanica situata nell’arcipelago delle Molucche. Morfologicamente l'isola è composta di due penisole montuose (Leitimor a sud e Hitoe a Nord) unite dall'istmo di Bagoeala. Sull'istmo sorge la cittadina di Ambon ,fondata dai Portoghesi nel 1521 per il commercio delle spezie e attualmente capoluogo della provincia delle Molucche. L’arcipelago delle Molucche è da considerarsi tra i più belli ed incontaminati di tutto il Mar di Celebes. Un soggiorno ad Ambon e in generale nelle Molucche è consigliato a tutti coloro che hanno voglia di immergersi in località ancora remote e che sanno rinunciare a qualche piccolo confort in cambio di immersioni strepitose. Soprattutto immersioni macro con una varietà pazzesca di specie e con una fra le più alte densità di macrofauna.
La professionalità di Extra Divers , che gestisce il diving al Cape Paperu, che è il resort che presentiamo ad Ambon, vi garantirà l’assoluta certezza di fare delle immersioni uniche e incredibilmente ricche di soggetti rari e introvabili altrove e con una concentrazione senza pari.

Immersioni

Il biologo marino olandese Peter Bleaker è stato probabilmente il primo a dimostrare che le immersioni in Ambon sono davvero uniche, quando nel 1863 ha scoperto ben 783 specie di pesci. È possibile inserire questo risultato in una sorta di prospettiva se si confronta quel numero, per esempio, con la Thailandia che ne conta in tutto meno di 700.
La baia di Ambon è di 563 metri di profondità e 8 km di larghezza alla sua foce.
Il raro Scorpionfish di Ambon è una delle rare creature che possono essere trovate qui con una certa frequenza. Questa incredibile creatura è nei toni del rosa, verde, marrone, giallo o rosso, con lembi cutanei variabili e filamenti, ma è caratterizzato da crescite molto lunghe sopra ogni occhio.
Anche molto raro è il Halimeda ghostpipefish. Questa creatura ha lobi grigio-verde arrotondati con pinne simili a foglie segmentate che assomigliano alle alghe di Halimeda. Per individuare questo pesce agos fantasma è necessario guardare da vicino tutto ciò che assomiglia a un ramoscello!
Circa 3 chilometri all'interno della baia, sulla costa settentrionale, c’è il miglior sito di immersione  per muck dives denominato Laha. Il reef qui è costituito da un pendio che parte da 2 metri di profondità, coperto con un coralli semplici e substrato di macerie, featherstars, ricci di fuoco e ascidie, su un fondale sabbioso.
Mentre ci si addentra  in acque più profonde, si potranno vedere curiosi black tobies e pesci cardinale immobili in agguato tra le macerie. Piccoli frogfish arancio si possono trovare appollaiati sui rami di corallo e shrimpfish e White Cockatoo waspfish dolcemente oscillanti avanti e indietro seguendo il movimento dell’acqua.
Avvicinandosi ora al molo, utilizzato prevalentemente dai pescatori locali di Ambon,  vedrete esti di pesci scartati dai pescherecci, sparsi in tutto il fondo del mare. Questa inaspettata “festa” funge da attrazione per abbondante vita marina. In questa piccola area è facile individuare fino a 10 specie di Murena e diverse specie di pesci leone e pesci pietra, tra cui il lo spinoso Devilfish e Devilfish maculato.
Bottiglie di vetro sul fondo sono diventate case a fangblennies a righe e pesci gatto, oltre a porcupinefish, che sono la più piccola specie nella sua famiglia, che guardano verso il subacqueo con i loro occhi dall'aspetto innocente. Date anche un'occhiata da vicino ai rami spinosi di alcune spugne presenti in questa zona e sarete in grado di trovare cavallucci marini d tutte kle specie e dimensioni.
Poi finalmente ad una profondità di circa 10 metri e con l'avvicinarsi del crepuscolo, le acque della baia di Ambon si animano alla vista dei pesci mandarino che eseguono la loro magnifica danza di accoppiamento: solo per questo incredibile spettacolo che meriterebbe andare ad Ambon!